skip to Main Content
Spaghettoni Con Cavolo Nero, Speck, Burrata E Tartufo Nero Pregiato

Spaghettoni con cavolo nero, speck, burrata e tartufo nero pregiato

Iniziare eliminando l’anima centrale delle foglie del cavolo, lessare queste ultime in acqua leggermente salata per circa 10 minuti. Scolare e tenere da parte. In un’ampia padella versare l’olio e rosolare lo speck precedentemente tagliato a listarelle e scolarlo su carta assorbente. Nella stessa padella aggiungere gli spicchi d’aglio e successivamente ripassare il cavolo aggiustando di sale e pepe. Una volta insaporito trasferitelo in un recipiente e aiutandovi con un frullatore ad immersione riducete in crema. Usare la crema per condire gli spaghettoni che una volta impiattati finirete con il cuore di burrata lo speck e le Scaglie di tartufo nero pregiato T&C.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

1 kg di cavolo nero
100/120 g di speck tagliato spesso
250 g di burrata
320 g di spaghettoni
2 spicchi di aglio
150 ml di olio extra vergine di oliva
sale e pepe q.b.
28 g Scaglie di tartufo nero pregiato T&C

Chef

Emanuele Scoccia

Romano, giovane esordiente con la T&C nel ricettario aziendale. Per...

Prodotto

Scaglie di Tartufo Nero

STORIE IN BARATTOLO

Spaghetti alla carbonara di tartufo bianco
Ieri, ho fatto per la prima volta la torta di mele. Ho aperto un vecchio libro delle ricette ed ho seguito accuratamente le fasi e le indicazioni segnalate, avendo cura di non sbagliare dosi e cottura. Solo una volta infornata,…
Polenta di tiramisù boschivo al tartufo
Quel che più mi affascina della felicità, è il suo essere replicabile. Per quanto possa sembrare impossibile, illogico ed irrazionale, la memoria ha il potere di rinnovare l’’eco di un momento felice. Ed è così che mi rivedo bambina, quando…
Filetto di merluzzo in olio cottura su vellutata di tartufo e patate
Mi sono innamorata di Marsiglia, senza esserci mai stata. La potenza di un libro può catapultarci, trasferirci la passione, trascinarci in mondi sconosciuti: è il più semplice modo di viaggiare. La Marsiglia descritta tra le pagine di Jean Claude Izzo…
Back To Top