skip to Main Content
IPSSEOA Tor Carbone – Roma A Tutto Gambero

IPSSEOA Tor Carbone – Roma
A tutto gambero

L’importanza dell’uso intero del gambero e non solo la parte comunemente edibile, ma anche del carapace dove sono contenuti importanti principi nutritivi, addirittura il guscio del gambero può ridurre l’assorbimento del colesterolo e dei grassi alimentari. Lo afferma l’EFSA, ente di regolazione europea, autorizza l’uso del claim “riduce i livelli di colesterolo” nei prodotti che contengono chitosano sopra i 3 gr.

PROCEDIMENTO

Pulire I gamberi, tartarizzare la polpa e metterla a marinare con olio EVO, sale, pepe e crema al tartufo bianco, invece con i carapaci fare una bisque.
Per fare la bisque tagliamo a dadini sedano carote cipolla e mettere dentro ad una casseruola con olio EVO, far soffriggere e dopodiché aggiungere i carapaci. Una volta soffriti bene anche quelli sfumare conn del brandy, una volta evaporato aggiungere ghiaccio o acqua fredda.
Lasciar cuocere per due ore.
Passate le due ore, filtrare la bisque e lasciare da parte. Invece i carapaci della bisque, vanno puliti da eventuali residui di verdure e mettere nel micronde ,in modo tale che si essicchino, per 10 minuti aprendo ogni 30 secondi in modo tale che si eviti la bruciatura dei carapaci. Una volta essiccati i carapaci mettere in un frullatore e frullare fino ad ottenere una polvere.
Dopodiché bisogna preparare l’impasto dei tortelli, utilizzando 85% farina 00 e 15% farina di gamberi e le 6 uova, se serve aggiungere anche acqua. Una volta fatto lasciare riposare in frigo per una mezz’ora.
Mentre l’impasto riposa tagliare a cubetti la zucca e far cuocere in padella con olio EVO, uno spicchio d’aglio e un pizzico di peperoncino. Una volta soffritto allungare con la bisque a far ‘’lessare’’.
In un pentolino a parte mettere dell’acqua e una volta arrivata a bollore immergervi le patate a cubetti.
Prendere il pesce spada, tagliare a cubetti e farli cuocere in una padella con olio, uno spicchio d’aglio e successivamente aggiungere il sale. Una volta cotte, prendere le patate e ¾ di zucca e fare una vellutata con il mini pimer aggiungendo un goccio di olio al tartufo e allungando se serve con della bisque. La vellutata deve risultare abbastanza densa. Dopodichè inserirla in una sac a poche. Alla restante parte di zucca aggiungere il pesce spada e un filo d’olio al tartufo, e con l’uso del mini pimer ottenere un composto che servirà per il ripieno dei tortelli, e mette anche questa in una sac a poche.
Successivamente prendere la pasta che ha riposato in frigo e stenderla, usando un coppa pasta prepariamo i nostri cerchi che andranno riempiti al centro con la crema di pesce spada e zucca. Una volta posizionate il ripieno, fare i tortelli ripiegando la pasta a metà e girare le due estremità intorno al dito fino ad unirle. Cuocere i tortelli nella bisque, e far saltare in padella con burro e un goccio d’olio al tartufo. Infine impiattare mettendo alla base le due creme fatte in precedenza, posizionare al di sopra 5 tortelli, finire il piatto aggiungendo le quenelle di gambero sopra con del tartufo nero grattuggiato.

INGREDIENTI

• 600g di farina 00
• 100g di sedano
• 150g di carote
• 70g di cipolla bianca
• 1Kg di gambero rossi
• 6 uova
• 300g di zucca
• 100 gr di patate
• 300g di pesce spada
• 10g Olio al tartufo
• 5g di crema al tartufo bianco

Prodotto

Crema di Tartufo Bianco in Tubetto
Condimento a base di olio extra vergine di oliva al tartufo bianco

STORIE IN BARATTOLO

Scaloppine con crema di tartufo bianco

Scopri come realizzare delle buonissime (e profumatissime) scaloppine con crema di tartufo bianco!

Lasagne al tartufo: provale con la tartufata bianca!

Lo sappiamo che non è un tipico piatto estivo, ma le lasagne al tartufo sono così buone che valgono l'accensione del forno! 

Carpaccio di carne al tartufo

Una ricetta semplice: carpaccio di carne con tartufo, grana e rucola.

Pizza al tartufo
Il tempo è poco ma la voglia di coccolare gli ospiti, tanta! Fare una pizza ben lievitata, ma in poco tempo, si può. Fare un piatto veloce ma particolare, anche. Domenica sera sono venuti i miei più cari amici per…
Back To Top