skip to Main Content
IPSSEOA Tor Carbone – Roma  Maritozzo Con Baccalà E Tartufo

IPSSEOA Tor Carbone – Roma
Maritozzo con baccalà e tartufo

Mangiare la pelle da una varietà di pesce grasso e magro può aiutare a garantire un adeguato apporto di nutrienti. Il pesce quindi, compresa la sua pelle, è un’ottima fonte di proteine alimentari, un nutriente essenziale che funge da elementi costitutivi per i tessuti come i muscoli del corpo umano. Inoltre, alcune proteine, come gli istoni e la transferrina, presenti nel muco della pelle del pesce, svolgono un ruolo importante per la nostra salute. Pelle e polpa sono ricche di acidi grassi omega-3. è una buona fonte di collagene e vitamina E.

MARITOZZO SALATO
In un contenitore versare la farina, il sale, e aggiungere le uova; amalgamare fino a ottenere un composto granuloso dopodiche, inserire il latte tiepido con all’interno il lievito di birra sciolto in esso.
Infine aggiungere poco per volta il burro fino a legare il tutto. Deve risultare un impasto sodo ed elastico.
Far lievitare una notte (10 ore) in frigorifero a una tempertatura di 5/6°.
Il giorno successivo si taglia l’impasto.
Ogni maritozzo deve pesare 50 g. Successivamente adagiare I maritozzi su di una placca da forno e chiudere all’ interno del lievitatore a 28° con umidità al 40% per 2 ore , passate le 2 ore creare un emulsione con tuorlo e latte da spennelare sopra, la cottura averrà a 180° con la valvola chiusa all’80% e con il 10% di vapore.

SPUMA
Pulire il Baccala e tenere da parte la pelle, lessare il pesce e riduro in crema, aggiungetelo alla stracciatella e aggiungere erba cipollina e scorza arancia e aggiustare la sapidità.
Filtrare il composto in un setaccio a maglia grande e aggiungere la panna in precedenza semi-montata e inserirlo nel sifone, 30 minuti in frigo ed è pronta la spuma. In questa mezz’ora prendere la pelle, ritagliala a rettagoli, e mettere in microonde per 5min con intervalli da 30secondi.

IMPIATTAMENTO
Aprire il maritozzo in due,aggiungere con il sifone la spuma, pareggiarlo con una spatola piccola e aggiungere chips croccanti di pelle di baccalà,una spolverata di lime e scaglie di tartufo nero estivo.

INGREDEINTI

• Farina Manitoba 500g
• Lievito di birra 15g
• Latte 250g
• Sale 10g
• Zucchero 25g
• Burro al tartufo 20g
• Burro 30g
• Stracciatella 100g
• Panna 100g
• Baccalà 500g
• Erba cipollina 8g
• Scorza arancia e lime ½
• Tartufo nero estivo a decorare

Prodotto

Burro al Tartufo Estivo
Scaglie di Tartufo Estivo

STORIE IN BARATTOLO

5 idee per usare l'olio al tartufo bianco

L'olio al tartufo bianco è uno dei modi più pratici e veloci per gustare tutto l'aroma unico e profumato del tartufo bianco.  Scopri come usarlo al meglio!

La tavolozza di Raffaello

Solo pasta e tartufo: l'unione fa la forza.

Crocchetta di ricotta e mortadella su crema di formaggi e tartufo bianco
Amo l’Emilia. Una regione che profuma di aceto balsamico, di Parmigiano reggiano, mortadella e autenticità. Amo anche gli emiliani. Il loro saper accogliere e la innata schiettezza. Gli emiliani scelgono l’efficacia, la praticità, sono animi pragmatici, ma che mettono il…
Cappelletti in brodo alla crema di tartufo bianco

Cappelletti in brodo alla crema di tartufo bianco: una ricetta tradizionale ma con un tocco in più.

Back To Top